Una frase che mi ha cambiato la vita [Life Pills]

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
conversazioni scomode

Ormai è passato qualche anno dalla prima volta che lessi “4 ore alla settimana” di Tim Ferriss.

Un libro ricco di consigli e spunti utili per la propria crescita personale, professionale e su come vivere una vita da nomadi digitali.

 

C’è un frase nel libro che inizialmente non mi colpì particolarmente, ma che per qualche ragione mi rimase impressa:

 

La qualità della tua vita dipende dal numero di conversazioni scomode che sei disposto ad avere.

 

Nel corso dei successivi anni invece questa lezione si è rivelata molto preziosa.

 

In contesti specifici:

 

  • Mondo del lavoro

Il mondo del lavoro può essere estremamente appagante o frustrante. Tra i fattori in grado di dare una visione piuttosto che un’altra c’è sicuramente l’ecosistema lavorativo, ma una grande influenza deriva da come noi ci rapportiamo a questo ecosistema.

Bisogna assumere la consapevolezza che hai un valore. Se qualcosa di non pattuito ti viene richiesto, non abbassare la testa, affronta la conversazione ed eventualmente rifiuta.

Spiega educatamente e pacificamente le tue tesi. Ti assicuro che ti farà guadagnare rispetto e autorevolezza, il ché si ripercuoterà sulla qualità della tua vita, ma soprattutto anche in ottica di carriera. E’ molto importante saper provare di portare avanti le proprie idee e opinioni, anche se non in linea con l’organizzazione.

 

  • Sfera relazionale

A volte bastano 5 secondi di coraggio. Iniziare una conversazione con una persona che ti interessa, fare domande, essere curiosi .

Prendere l’iniziativa spesso è scomodo, risulta complicato. Eppure una conversazione con uno sconosciuto/a può tramutarsi in una relazione, in un rapporto di amicizia eterno o in un contatto lavorativo.

 

Se non chiedi, la risposta sarà sempre no.

 

Questa prima breve life pill è conclusa.

 

 

Cosa ne pensi? Raccontamelo nei commenti

 

 

 

 

Riccardo Fontana

Riccardo Fontana

Da sempre ho come sogno quello di aiutare, ispirare le persone a diventare la loro migliore versione possibile. Da questo obiettivo nasce il blog. Nella vita di tutti i giorni mi occupo di digital marketing e Cooperazione Internazionale. Non smetto mai di formarmi ed applico quotidianamente la filosofia del Kaizen: il miglioramento continuo.

Leave a Replay

Registrati alla Newsletter

Registrandoti accetti di ricevere informazioni su il Kaizen.