Seleziona Pagina

Introduzione alla PNL di Richard Bandler [Riassunto Libro]

Introduzione alla PNL di Richard Bandler [Riassunto Libro]

Come ottenere una comunicazione efficace nella vita e nel lavoro?

Richard Bandler noto terapeuta e saggista ha approfondito questo argomento realizzando una serie di libri guida dove poter trovare gli strumenti necessari per apprendere l’arte della comunicazione.

La PNL

La programmazione neurolinguistica rappresenta un vero e proprio strumento per poter diventare un comunicatore efficace eliminando sensazioni negative, superare i momenti difficili e raggiungere i risultati.

 

Dicesi PNL:

La programmazione neurolinguistica (PNL; in inglese neuro-linguistic programmingNLP) è un metodo di comunicazione e un sistema di “life coaching”, “self-help” e “counseling”, definito da alcuni suoi promotori come «un approccio alla comunicazione, allo sviluppo personale e alla psicoterapia», ideato in California negli anni settanta del XX secolo da Richard Bandler e John Grinder. Il nome deriva dall’idea che ci sia una connessione fra i processi neurologici (“neuro”), il linguaggio (“linguistico”) e gli schemi comportamentali appresi con l’esperienza (“programmazione”), affermando che questi schemi possono essere organizzati per raggiungere specifici obiettivi nella vita.

Fonte: Wikipedia

 

Vediamo ora alcuni concetti fondamentali del libro e di questa disciplina.

 

introduzione alla pnl

acquista su amazon

 

La mappa non è il territorio

Ognuno di noi comprende il mondo nel modo in cui lo rappresenta e non il mondo in quanto tale.

Ognuno di noi, ha la sua mappa. Che presenta cancellazioni, distorsioni, generalizzazioni.

Nel maggior parte dei casi, ciò può risultare utile. Ma questi tre elementi vengono usati in modo differente e questo va da sé che può creare un conflitto nella comprensione reciproca.

Dunque per farne un uso corretto la mappa va costantemente aggiornata. Aumentando il livello di consapevolezza che può far vedere le cose da una prospettiva diversa.

 

Scegliere la direzione o lasciare che la vita ti capiti addosso?

La PNL si pone come obbiettivo di riprogrammare il modo di pensare e i comportamenti da assumere per avere il controllo della propria vita.

Ne erano fortemente promotori due grandi terapeuti Virginia Satir e Milton Erickson. Erano convinti che per aiutare le persone in difficoltà fosse necessario cambiare il loro stato mentale.

 

Pensare

E’ l’atto o la parola che raccoglie tre elementi: visualizzazione delle immagini, dialogo interno, provare sensazioni. Tutte sono strettamente legate tra loro.

 

Ancoraggio

Una delle tecniche suggerite è quella di legare una sensazione ad un immagine mentale.

Il cambio dell’immagine permette di rimodulare la sensazione che si prova in quell’istante

E creare un dialogo interno differente.

 

Quanto riesci a stare bene senza averne alcun motivo?

L’antidoto è focalizzarsi sui momenti sereni e richiamare alla mente le sensazioni provate.

Uno switch mentale che permette di trasformare una situazione difficile .

In termini di visualizzazione l’immagine negativa viene “sbiancata” e “rimpicciolita” fino ad essere allontanata. E’ un buon esercizio da poter praticare.

Lo strumento è l’utilizzo delle submodalità una serie di percezioni sensoriali che possono variare all’occorrenza. (dimensione, colore, distanza, posizione, movimento e origine).

 

Rapport

E’ la capacità di entrare in sintonia con l’altro durante una comunicazione. Si può anche definire empatia, intesa.

Quando si crea il rapport gli schemi comunicativi delle persone si allineano tra di loro sia su livelli verbali che non verbali. Spesso si fa inconsapevolmente, ma nel momento in cui si volesse allineare il proprio schema comunicativo all’ interlocutore attraverso il ricalco si crea il rapport.

 

Osservazione

Gli elementi del ricalco sono: il tono della voce, la postura, il respiro,i movimenti del corpo, linguaggio, gesti di apertura e di chiusura. Osservare l’interlocutore e allinearsi ai suoi schemi comunicativi in modo graduale da sembrare del tutto naturale, crea la magia della comunicazione in rapport.

 

Sistemi rappresentazionali

Avete mai notato come ognuno di noi racconta una storia?

Qualcuno dice” guarda, non immagini cosa mi è capitato!”

Qualcuno dice “ senti, cosa mi è successo!”

E qualcun altro dice “ Quello che ho provato è inimmaginabile!”

Racconta una storia, il sistema rappresentazionale  varia. Visivo,  auditivo,sensoriale.

Chi pensa per immagini, chi ha orecchio per i suoni, chi si affida alle sue sensazioni corporee.

La mappa non è il territorio. Per questo è stato strutturato il METAMODELLO una serie di domande specifiche che aggirino le cancellazioni, le generalizzazioni e le distorsioni.

Alcune di queste domande sono :

Per le generalizzazioni: cosa? Come? Quando?dove? chi di preciso?

Per le convinzioni: chi lo dice? Secondo chi?come lo sai? Come fai a saperlo?

Naturalmente lo schema del meta modello è molto più ampio, ma ciò che realmente conta è aggirare gli ostacoli mentali che ci portano a sabotare noi stessi, a non fare confronti per sminuirsi a trasformare una cosa presentata  come un fatto  nell’opinione che essa è realmente.

Lo switch mentale delle nostre abitudini attraverso l’utilizzo delle tecniche e delle strategie suggerite nel testo,  sono rese semplici attraverso un lavoro introspettivo del protagonista

Che permette di immedesimarsi nella storia che fa da contorno a questo utilissimo manuale

Per avvicinarsi al mondo della PNL.

 

Stato emozionale

Vale sempre la pena ricordare le cose belle e dimenticare le cose brutte.

Idealmente la nostra linea del tempo dovrebbe collocare i ricordi positivi davanti a noi leggermente spostati a sinistra e i ricordi negativi alle nostre spalle.

La verità è che si possono imparare cose nuove ogni giorno. Si inizia con i pensieri, che diventano azioni, che diventano abitudini che diventano a loro volta parte di quello che siamo.

Il segreto è ottimismo, i problemi  ci sono e ci saranno sempre, tanto vale affrontare la vita con un sorriso.

Ci aiuterà a sentirci liberi!!

 

Circa l’autore: RICHARD BANDLER

Terapeuta americano co-inventore con john Grinder della PNL . Saggista autore di diversi libri e manuali sulla PNL, ha collaborato e continua a collaborare con molti altri esperti di comunicazione e crescita personale. Tiene ormai corsi sulla PNL in varie città del mondo.

 


Questo articolo è stato scritto da Luisa Di Nardo:

Amante della lettura come mezzo per arricchire la propria conoscenza. Da sempre curiosa ed appassionata di nuovi argomenti, negli ultimi anni  dedita alla ricerca di  tutte le informazioni possibili sulla crescita personale. Nella vita mi occupo di network marketing. Ho sposato la filosofia del Il KAIZEN perché molto in linea con le mie idee.

 

 

Circa l'autore

Riccardo Fontana

Da sempre ho come sogno quello di aiutare, ispirare le persone a diventare la loro migliore versione possibile. Da questo obiettivo nasce il blog. Nella vita di tutti i giorni mi occupo di digital marketing e Cooperazione Internazionale. Non smetto mai di formarmi ed applico quotidianamente la filosofia del Kaizen: il miglioramento continuo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Categorie